Specifiche tecniche

Date un’occhiata a cosa c’è dietro Sophos Email per informazioni dettagliate sulle sue funzionalità pluripremiate, che includono una vasta gamma di video “Come funziona”, con tutto ciò che dovete sapere.

Impostazione e gestione

Sophos Email è subito pronta per l'uso. Compatibile con Microsoft Office 365, Exchange, Google G Suite e molte altre soluzioni, offre impostazioni predefinite che garantiscono protezione istantanea per azienda e caselle di posta.

Compatibile con Microsoft e Google
Sophos Email agisce in maniera efficace e continua, parallelamente alle seguenti piattaforme di posta elettronica leader di settore, per una protezione avanzata delle e-mail:

  • Microsoft Exchange Online e Microsoft Office 365
  • Microsoft Exchange 2003 o versioni successive
  • G Suite da Google Cloud

La compatibilità non è limitata solo a queste piattaforme: tutto ciò che occorre è una semplice configurazione MX. Contattate il team di vendita per verificare se la vostra piattaforma è supportata.

Gestione e reportistica nel cloud con Sophos Central
Sophos Email protegge e gestisce le e-mail nel cloud con Sophos Central, offrendo, da un’unica interfaccia, pieno accesso all’intera gamma di prodotti Sophos Central, incluse le soluzioni per web, endpoint, dispositivi mobili e server.

Requisiti del browser per l'interfaccia di gestione Sophos Central:

  • Microsoft Internet Explorer 11
  • Microsoft Edge
  • Google Chrome
  • Mozilla Firefox
  • Apple Safari


Elenco di tutti i browser supportati

Sincronizzazione con Active Directory e sincronizzazione con Azure Active Directory
La sincronizzazione con Active Directory (AD Sync) e la sincronizzazione con Azure Active Directory offrono alle aziende un metodo semplicissimo per trasferire nel cloud i propri ambienti on-premise di Active Directory o Exchange, con una procedura veloce per includere gli utenti in AD e Microsoft Office 365.

  • AD Sync sincronizza automaticamente gli utenti con Sophos Email
  • Supporto completo dell’aggiornamento automatico dei dati di AD una volta che le aziende hanno completato il passaggio al cloud

I criteri preimpostati semplificano il setup
Le nostre impostazioni predefinite per spam, malware e spoofing offrono protezione immediata delle caselle di posta, in quanto intercettano tutte le e-mail che includono contenuti, allegati o URL sospetti. Basta semplicemente impostare la soglia di filtraggio, e tutto ciò che vi serve non si troverà mai a più di un paio di clic di distanza.

Pannello di controllo e reportistica
Il nostro portale ottimizzato per i dispositivi mobili consente agli amministratori e-mail di visualizzare istantaneamente informazioni riepilogative del pannello di controllo, oppure di analizzare in maniera più dettagliata i dati dei report che riguardano i messaggi sottoposti a scansione e i tipi di virus e spam rilevati.

Guarda il video

Ubicazione dei data center
Una scelta di data center a livello globale, per ottemperare ai requisiti di conformità delle normative sui dati, oppure semplicemente per migliorare l’esperienza degli utenti finali:

  • Irlanda (Dublino)
  • Germania (Francoforte)
  • America del Nord (Oregon)
Ulteriori informazioni

Le funzionalità di protezione delle e-mail

Il filtraggio di Sophos Email blocca il 99% delle e-mail indesiderate a livello di gateway, e il nostro motore antispam si occupa del resto. Gli aggiornamenti in tempo reale dei SophosLabs sono la tecnologia su cui si basa il filtraggio di Sophos Email e garantiscono massima protezione contro le migliaia di nuove minacce inviate ogni ora.

Aggiornamenti delle minacce in tempo reale per bloccare i più recenti tipi di attacco
I motori antimalware come quello di Office 365, che si aggiornano ogni ora, non garantiscono tassi di rilevamento adeguati e non riescono a intercettare molte delle migliaia di nuove minacce rilevate ogni ora dai SophosLabs. Ed è proprio per questo motivo che Sophos Email offre aggiornamenti in tempo reale, che sono in grado di proteggere i sistemi contro le minacce più recenti.

Rilevamento antispam, antivirus e antiphishing
Il filtraggio di Sophos Email blocca il 99% delle e-mail indesiderate a livello di gateway, grazie a un’ampia gamma di strumenti e filtri di sicurezza:

  • Il filtraggio in base alla reputazione blocca il 90% dello spam
  • Il nostro motore antispam individua il resto, inclusi i più recenti attacchi di phishing, filtrando i messaggi in entrata con vari metodi di rilevamento avanzato in decine di lingue (scansione dei messaggi in uscita presto in arrivo*)
  • Metodi quali “Sender Genotype”, la nostra tecnologia next-gen di filtraggio basato sulla reputazione, eliminano lo spam inviato dalle botnet a livello di connessione IP, monitorando le richieste di connessione e respingendo quelle che danno prova di essere connessioni botnet
  • Sophos Delay Queue offre protezione contro lo spam snowshoe: uno dei metodi più diffusi per inviare campagne di spam
  • La scansione avanzata degli allegati Sophos CXMail blocca gli allegati malevoli ancor prima che possano raggiungere la casella di posta
  • L’autenticazione SPF (Send Policy Framework) blocca gli indirizzi e-mail falsificati (spoof): una tattica comunemente utilizzata negli attacchi di spam e phishing

Blocco degli allegati malevoli
Realizzata e gestita dai SophosLabs, la famiglia di strategie di rilevamento CXMail è progettata per bloccare le minacce come il ransomware, che si diffondono principalmente tramite posta elettronica. CXMail ottiene tassi di rilevamento più elevati, grazie all’identificazione di contenuti sospetti che di solito non vengono associati alla comunicazione tramite e-mail.

Nello specifico, CXMail blocca i documenti Office che fungono da downloader (software che scarica e installa malware aggiuntivo) e si è dimostrata molto efficace nel proteggere i clienti contro ransomware distribuito tramite e-mail.

Quarantena delle e-mail
I controlli preimpostati e facili da utilizzare di Sophos Email garantiscono un rapido setup dei criteri della quarantena, proteggendo l’azienda nel giro di pochi secondi. I messaggi che sono stati messi in quarantena sono disponibili per 30 giorni:

  • Alto: I messaggi con un punteggio spam inferiore a 61 saranno recapitati
  • Più alto: I messaggi con un punteggio spam superiore a 60 ma inferiore a 91 verranno messi in quarantena
  • Massimo: I messaggi con un punteggio spam superiore a 90 saranno eliminati, se specificato, altrimenti verranno inseriti nella quarantena (impostazione predefinita di Sophos)

Una volta completata l’impostazione, evitate al personale IT di dover passare troppo tempo ad autorizzare le richieste di rilascio dei messaggi dalla quarantena: il portale per gli utenti finali consente agli utenti stessi di rilasciare le e-mail su richiesta, mentre i riepiloghi della quarantena integrati nei messaggi offrono un resoconto quotidiano dei messaggi inseriti nella quarantena, con l’opzione di rilasciarli direttamente dalla casella di posta. Tuttavia, se gli amministratori dovessero richiedere l’accesso per gestire la quarantena di un utente, tale opzione può essere impostata dalla vista Admin in Sophos Central.

Portale self-service per gli utenti finali
Riducete il carico di lavoro del personale IT – Sophos Email fornisce agli utenti finali l’accesso ai seguenti strumenti:

  • Gestione delle e-mail nella quarantena (per accettare/eliminare i messaggi di posta)
  • Modifica delle regole degli elenchi di autorizzazione/blocco
  • Visualizzazione dei messaggi in caso di interruzione del servizio, grazie alla casella di posta di emergenza


Coda di ritardo (delay queue), per prevenire lo spam snowshoe
Sophos Delay Queue offre una protezione pronta per le sfide del futuro, che difende i sistemi contro spam snowshoe e hailstorm. Applica un ritardo intelligente alle e-mail sospette, per consentire l’esecuzione di ulteriori controlli antispam, e procede effettuando automaticamente una nuova scansione dei contenuti con definizioni aggiornate, per incrementare ulteriormente l’efficacia rilevamento.

Osservate come agisce


Autenticazione SPF (Send Policy Framework) per le e-mail in entrata.
Blocco degli indirizzi e-mail falsificati (spoof), una tattica molto comune che viene utilizzata negli attacchi di spam e phishing, in modo da assicurarsi che i sistemi accettino solamente il traffico proveniente da gateway di posta legittimi.

Osservate come agisce

Ulteriori informazioni

Continuità del business

Quando si verifica un’interruzione del servizio del server di posta, quando manca la corrente o si viene disconnessi da un servizio basato sul cloud, Sophos Email garantisce la continuità delle e-mail che vi occorre.

Spooling, per garantire che nessun messaggio venga smarrito
Nell’eventualità di un’interruzione del servizio di posta Microsoft o Google Cloud, le e-mail dei destinatari vengono automaticamente inserite in una coda di Sophos Email, per poi essere consegnate una volta ripristinato il servizio, ripetendo i tentativi di consegna per un massimo di cinque giorni.

Osservate come agisce

Accesso per gli utenti a una casella di posta di emergenza disponibile 24h su 24, 7gg su 7
In caso di interruzione dei servizi dei provider di posta elettronica nel cloud di terze parti, vengono visualizzati avvisi di mancata consegna dei messaggi a un server/servizio. Le e-mail sono quindi inserite in una coda di consegna, per fare in modo che non ne venga smarrita alcuna, mentre l’accesso alle e-mail inserite nella coda viene garantito per mezzo di una casella di posta di emergenza disponibile 24h su 24 e 7gg su 7, situata all’interno del portale per gli utenti finali.

Osservate come agisce

Ulteriori informazioni


*Funzionalità in arrivo nel 2017

Per cominciare

Prova gratuita

Demo on-line

Preventivo

Maggiori info

Whitepaper

Phishing: non abboccate




Whitepaper

Una migliore sicurezza per Office 365: tutto ciò che occorre sapere



Scheda tecnica

Sophos Email per la sicurezza avanzata nel cloud