Nuovo primato per Sophos: l’azienda è la prima ad integrare la crittografia Always-On dei file condivisi su Windows, Mac e tra le piattaforme iOS e Android

luglio 19, 2016 Sophos Press Release
  • La crittografia Always-on segue i file ovunque vengano inviati
  • Gli utenti possono collaborare lavorando su file crittografati da dispositivi Windows, Mac e dalle piattaforme iOS e Android
  • Le aziende possono accelerare il passaggio agli standard di privacy relativi ai dati, così come la conformità a HIPAA e al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR)
  • Sophos SafeGuard 8 si integra perfettamente con la protezione a livello endpoint, rientrando così nella strategia di Synchronized Security di Sophos.

Milano, 19 luglio - Sophos (LSE: SOPH), leader mondiale per la protezione delle reti e dell’endpoint, lancia Sophos SafeGuard Encyption 8, la nuova soluzione di crittografia sincronizzata che protegge i dati dagli attacchi malware, dagli hacker o da falle accidentali.

Tutte le aziende potranno da oggi adottare la crittografia dei file “Always-On” in modo da proteggere l’accesso dei dati dai dispositivi mobili, laptop, pc, applicazioni di file sharing basati sul cloud e reti on premise. Sophos è il primo vendor a fornire una crittografia trasparente, persistente e proattiva che protegga di default tutti i file presenti su Windows, Mac o sulle piattaforme iOS e Android

Riservato, non riservato? Ora tutto può essere protetto semplicemente di default

Fino ad oggi, la gestione e l’adozione della crittografia è stata vista come troppo complessa e per questo spesso non è stata adottata dalle aziende. Stando alla ricerca di Sophos, “The State of Encryption Today”, solo il 29% dei manager IT ha dichiarato di crittografare sempre gli smartphone e il 43% i Mac, lasciando le imprese esposte a grandi rischi.

“La sola crittografia del disco protegge i dati solo nel caso di un attacco hacker o della scomparsa di un pc o di un dispositivo mobile. Ma i dati viaggiano dappertutto ed è molto difficile proteggerli costantemente quando vengono condivisi e aperti su molteplici device o su applicazioni basate sul cloud”, ha dichiarato Dan Schiappa, senior vice president e general manager, Enduser Security Group, Sophos. “Abbiamo ripensato completamente SafeGuard Encryption 8 per crittografare singolarmente ogni file in automatico convalidando gli utenti, le applicazioni e i dispositivi per un utilizzo davvero sicuro. Quando la sicurezza dei dati è semplice e trasparente, gli utenti finali la accetteranno e noteranno che la loro impresa sarà più sicura”.

Una crittografia facile da gestire e globale dovrebbe essere uno degli obiettivi primari per i responsabili IT in quanto dovranno rivalutare le loro strategie di protezione dei dati per soddisfare le nuove esigenze legislative. Il Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR) entrerà in vigore il 25 maggio 2018 e per tale data, in caso di fughe di dati, le aziende  che possiedono e gestiscono  dati di cittadini UE (clienti o dipendenti) potranno andare in contro a forti multe ( fino al 4% dei ricavi annui)  Tali sanzioni potranno riguardare anche le aziende che non sono necessariamente situate sul territorio dell’UE, ma che possiedono comunque dati su cittadini dell’UE.

“La legislazione sulla privacy dei dati verrà applicata in tutto il mondo e le imprese, di qualsiasi dimensione, dovranno dunque adeguare la propria strategia di protezione al fine di evitare conseguenze molto onerose. Ogni azienda che conduca i propri affari in paesi che hanno delle leggi sulla privacy dei dati deve rispettare queste regole locali”, ha commentato Schiappa. “La crittografia è una delle migliori soluzioni per la sicurezza e Sophos SafeGuard Encryption consentirà a qualunque tipologia di azienda di proteggere i dati sensibili e rispettare le nuove leggi sulla privacy”.

Sophos SafeGuard Encryption è parte integrante della strategia di Synchronized Security di Sophos; può infatti rispondere automaticamente alle minacce essendo connessa alla protezione endpoint. Durante un attacco, Sophos SafeGuard Enctyption può, temporaneamente, rimuovere le chiavi di crittografia per proteggere i dati e gli utenti possono automaticamente riaverle dopo che l’attacco è stato risolto.

Sophos SafeGuard Encryption inoltre può sincronizzare le chiavi con Sophos Mobile Control proteggendo l’accesso ai file su smartphone e tablet. Anche i documenti crittografati possono essere aperti in tutta sicurezza grazie alla funzionalità dell’applicazione Sophos Secure Work Space.

“Ci sono quattro ragioni principali per cui un azienda deve adottare la crittografia. La prima, e la più importante, è la protezione dei dati sensibili da attacchi hacker o da eventuali fughe. La seconda è la divulgazione involontaria. Gli utenti spesso lasciano i loro telefonini e chiavette USB nei taxi o mandano accidentalmente dei documenti per e-mail alla persona sbagliata, mettendo a rischio le informazioni personali. Terzo, la crittografia aiuta le imprese a rispettare le nuove legislazioni come la GDPR, evitando di incorrere in grosse multe. L’ultima, la migrazione sui servizi basati sul cloud rappresenta un pericolo per la sicurezza, la crittografia può aiutare le aziende a proteggere dei dati che sarebbero, invece, molto vulnerabili”, ha spiegato Duncan Brown, research director, European security practice, IDC. “Affinché la crittografia sia efficace è necessario che sia semplice da gestire, trasparente e disponibile su tutte le piattaforme e per tutti i tipi di file. La soluzione proposta da Sophos è in grado di rispettare tutti questi requisiti e grazie a SafeGuard Encryption le aziende potranno adottare in modo semplice e rapido la crittografia come strumento chiave della strategia di sicurezza”.

Per ulteriori informazioni consultare il whitepaper Sophos Next Generation Encryption

Inoltre è possibile partecipare al webinar Sophos Encryption a cura di Duncan Brown, research director, European security practice di IDC e Dan Schiappa, senior vice president e general manager, Enduser Security Group from Sophos, che spiegheranno i benefici della nuova soluzione Sophos SafeGuard Encryption 8.

Ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito italiano di Sophos dal 9 agosto.

[1] La ricerca di Sophos è stata effettuata tra IT decision maker di medie imprese negli Stati Uniti, Canada, India, Australia, Giappone e Malesia riguardo le loro abitudini e problematiche sulla crittografia