Sophos Email Appliance da oggi con la tecnologia Sandbox di nuova generazione per ridurre i rischi di attacchi phishing, minacce complesse e scam personalizzati

marzo 08, 2016 Sophos Press Release

Milano, 8 marzo 2016 – Sophos (LSE: SOPH), leader mondiale per la protezione delle reti e dell’endpoint annuncia che la sua soluzione Email Appliance include da oggi Sophos Sandstorm, la protezione di ultima generazione contro le minacce di livello avanzato che semplifica ulteriormente il rilevamento, il blocco e la risposta agli attacchi informatici, sempre più complessi ed in costante evoluzione.

Sophos Sandstorm è una soluzione di protezione contro le advanced persistent threat (APT) e il malware del giorno zero; al fine di rispondere efficacemente a questi attacchi, le aziende devono avvalersi di una protezione signature-less da affiancare alla soluzione volta a contrastare il malware tradizionale

Oggi i cyber criminali sviluppano minacce che agiscono lentamente e a basso livello in modo da non essere rilevate dagli strumenti per la sicurezza, ed utilizzano tecniche polimorfe e di “invisibilità” per evitare e ritardare il rilevamento.

I criminali informatici vanno infatti a colpire in modo mirato e proattivo i loro obiettivi, analizzando e craccando le specifiche policy di sicurezza delle aziende ed inviando malware fatto su misura e diffuso tramite email apparentemente innocue.

Sophos Sandstorm utilizza una potente tecnologia di sandboxing di ultima generazione basata su cloud per isolare e gestire questo tipo di minaccia prima che entri nella rete aziendale. Agli IT manager vengono forniti report dettagliati sul comportamento delle minacce e un’analisi approfondita a supporto di eventuali ulteriori azioni.

 “Sophos Sandstorm unisce la prevenzione, il rilevamento e l’analisi delle minacce in un’unica soluzione volta a garantire protezione dai cyber-criminali che oggi utilizzano sempre di più tattiche di ingegneria sociale e sviluppano malware fino ad oggi sconosciuti per invadere le reti aziendali” commenta Bryan Barney, senior vice president e general manager del Sophos Network Security Group. “Tenere queste nuove minacce lontane dalla rete aziendale è una prima linea di difesa assolutamente imprescindibile. Sophos Sandstorm isola automaticamente i file per capire se sono sicuri e fornisce altresì un ulteriore livello di rilevamento e protezione. Le tecnologie più avanzate sono spesso troppo costose e richiedono competenze molto approfondite per implementarle e gestirle, il che può rappresentare un deterrente per le aziende. Sophos sta cambiando questo approccio, fornendo alle imprese l’accesso ad una protezione avanzata ma al contempo semplice da implementare e a costi competitivi”.

Sophos Sandstorm determina il potenziale comportamento delle minacce su sistemi operativi Windows, Mac e Android e in vari ambienti: dagli host fisici o virtuali alle reti e la web mail, passando per i documenti Word o PDF, più di 20 tipologie di file, applicazioni mobili e molto altro.

Sophos Sandstorm è disponibile come opzione in abbonamento per Sophos Email Appliance 4.0

Inoltre, Sophos Sandstorm è disponibile in modalità opzionale per Sophos Web Appliance, la soluzione che garantisce protezione Web efficace, conveniente e semplice da usare, e per Sophos UTM 9.4, soluzione per la protezione firewall attualmente disponibile in versione beta.