CVE-2014-1776 - Vulnerability in Internet Explorer Could Allow Remote Code Execution

Per dettagli cliccare su qualsiasi termine evidenziato. Per ulteriri informazioni, contattare il supporto tecnico.

Dettagli
Nome vulnerabilità/breve descrizione CVE-2014-1776 - Vulnerability in Internet Explorer Could Allow Remote Code Execution
Nome CVE/CAN
Livello di minaccia del fornitore Critical
Livello di minaccia attribuito dai SophosLabs Critical
Soluzione MS14-021
Descrizione del fornitore The vulnerability is a remote code execution vulnerability. The vulnerability exists in the way that Internet Explorer accesses an object in memory that has been deleted or has not been properly allocated. The vulnerability may corrupt memory in a way that could allow an attacker to execute arbitrary code in the context of the current user within Internet Explorer. An attacker could host a specially crafted website that is designed to exploit this vulnerability through Internet Explorer and then convince a user to view the website.
Commenti dei SophosLabs Successfully exploiting this vulnerability will give the attacker the same right and privileges as the current user. This vulnerability can be mitigated by restricting Internet Explorer from running Active Scripts or ActiveX controls. However, this will prevent some sites from rendering correctly.
Users can also unregister vgx.dll using the command line:
"%SystemRoot%\System32\regsvr32.exe" -u "%CommonProgramFiles%\Microsoft Shared\VGX\vgx.dll"
Risultati dei test condotti dai SophosLabs Nessun risultato dei test condotti dai SophosLabs trovato
Sfruttamenti di cui si à al corrente
Primo campione rilevato Nessun campione trovato
Data scoperta 28 apr 2014
Software coinvolti Internet Explorer 6
Internet Explorer 7
Internet Explorer 8
Internet Explorer 9
Internet Explorer 10
Internet Explorer 11
Riferimenti
Crediti
  • MAPP
Revisioni
  • April 28, 2014 - Initial Revision Written
  • April 28, 2014 - Added mitigation strategy
  • May 1, 2014 - Added patch reference

Definizione termini

Nome vulnerabilità/breve descrizione:

Identificatore del fornitore e breve descrizione del tipo di attacco.

Nome CVE/CAN:

Attualmente assegnato nome CVE. Se non esiste un nome CVE, verrà utilizzato il nome CAN finché non venga assegnato un nome CVE.

Livello di minaccia del fornitore:

Livello di minaccia attribuito dal fornitore

Livello di minaccia dei SophosLabs:

Livello di minaccia attribuito dai SophosLabs

  • RISCHIO BASSO: le possibilità che questa vulnerabilità venga sfruttata dal malware sono poche.
  • RISCHIO MEDIO: sussistono possibilità che questa vulnerabilità venga sfruttata dal malware sono poche.
  • RISCHIO ALTO: le possibilità che questa vulnerabilità venga sfruttata dal malware sono molte.
  • RISCHIO CRITICO: è quasi certo che questa vulnerabilità verrà sfruttata dal malware.

Soluzione:

Identificatore Patch del fornitore e soluzioni consigliate, o workaround se del caso.

Descrizione del fornitore:

Riassunto e possibili effetti della vulnerabilità messi a disposizione dal fornitore.

Commenti dei SophosLabs:

Opinioni e osservazioni sulla vulnerabilità fornite dai SophosLabs.

Risultati dei test condotti dai SophosLabs:

Dettagli sui test di laboratorio, se del caso. L'ambiente in cui vengono condotti i testi di laboratorio potrebbe essere molto diverso da quello dell'utente.

Sfruttamenti di cui si à al corrente:

Elenco di identità per sfruttamenti noti, se del caso.

Primo campione rilevato:

Data del primo campione rilevato dai SophosLabs.

Data scoperta:

Data della prima advisory resa pubblica.

Software coinvolti:

Versioni piattaforma e software vulnerabili.