Catene di messaggi

Le catene elettroniche di messaggi sono e-mail che esortano a inoltrare urgentemente copie del messaggio stesso ad altri utenti.

Esattamente come gli hoax, le catene di messaggi si propagano sfruttando gli utenti, piuttosto che il codice, di un computer. Le tipologie principali sono:

  • Hoax su potenziali attacchi terroristici, numeri telefonici a tariffa maggiorata, furti dai Bancomat ecc...
  • False dichiarazioni di aziende che offrono gratuitamente voli aerei, telefoni cellulari o ricompense in denaro se si inoltra il messaggio in questione
  • Messaggi che si spacciano per comunicazioni provenienti da organizzazioni come la CIA o l’FBI e che indicano la presenza di pericolosi criminali in zona
  • Petizioni che, anche se autentiche, continuano a circolare dopo molto tempo dalla scadenza
  • Scherzi di vario genere (ad esempio il messaggio che affermava che il servizio Internet sarebbe stato sospeso per manutenzione il primo di aprile)
  • Su social network come Facebook, post che chiedono agli utenti di condividere link, come ad es. la foto di un bambino malato che ha bisogno di un trapianto di cuore, oppure titoli allarmistici fasulli, come ad esempio droghe al gusto fragola rivolte ai bambini
  • Le catene di messaggi non costituiscono una minaccia alla sicurezza, ma possono causare inutili perdite di tempo, diffondere informazioni errate e rappresentare una distrazione per gli utenti.
  • Possono anche generare traffico inutile, rallentando i server di posta. In alcuni casi invitano le persone a inviare messaggi e-mail a indirizzi precisi, per sommergere di posta indesiderata i destinatari in questione.

    La soluzione per bloccare le catene di messaggi è semplice: basta evitare di inoltrare il messaggio. (V. Hoax)

    scarica Threatsaurus: le minacce dalla A alla Z
    Scarica ora