Backdoor trojan

I backdoor trojan sono programmi che consentono di assumere tramite Internet il controllo del computer di un utente senza esplicito consenso.

I backdoor trojan sono in grado di spacciarsi per software dall'aspetto legittimo, che inducono gli utenti a eseguirli senza alcun sospetto. In alternativa, come accade sempre più spesso, i trojan giungono ai computer tramite un link contenuto in un'e-mail di spam o una pagina Web malevola.

Una volta eseguito, il trojan va ad aggiungersi alla routine di avvio del computer. Può quindi monitorare il PC durante tutto il periodo in cui la vittima è online. Una volta stabilita la connessione Internet, la persona che ha inviato il trojan è in grado di eseguire programmi sul computer infetto, accedere ai file personali, modificare e caricare file, registrare le digitazioni dell’utente sulla tastiera oppure inviare e-mail di spam.

Tra i backdoor trojan più noti figurano Netbus, OptixPro, Subseven, BackOrifice e fra quelli più recenti Zbot o ZeuS.

Per evitare i backdoor trojan è necessario mantenere i computer sempre aggiornati con le ultime patch disponibili (per eliminare le vulnerabilità del sistema operativo) e utilizzare software antivirus e antispam. È anche consigliabile attivare un firewall che impedisca ai trojan di accedere a Internet per stabilire un contatto con il proprio hacker.

scarica Threatsaurus: le minacce dalla A alla Z
Scarica ora