I SÌ e i NO
della sicurezza informatica
Documenti di partecipazione

Guadagnatevi il supporto del vostro capo e del Senior Management

La responsabilità della sicurezza informatica non dovrebbe spettare solamente a voi

Ottenete l'aiuto di sponsor e sostenitori per il programma di formazione. Inviate questa e-mail ai vostri capi, amministratori delegati, o al reparto risorse umane. Tagliate e incollate il copy sottostante, oppure scaricate il file Word per creare la vostra e-mail. Siete liberi di modificare e personalizzare il messaggio come più vi aggrada.

Seleziona gli strumenti Scarica l'e-mail di partecipazione
in formato Word

Esempio di e-mail di partecipazione

Gentile [C-level sponsor],

Conosciamo bene l'importanza della sicurezza informatica.

Ma anche disponendo dei migliori e più sofisticati strumenti di sicurezza, la nostra azienda non è mai completamente al sicuro, se non viene offerta formazione per i dipendenti in materia di utilizzo corretto di Internet e di riconoscimento di truffe e minacce.

La maggior parte dei casi di violazione dei dati avviene in maniera non intenzionale. Di solito i dipendenti non sono consci delle minacce e di come fare per evitarle. Magari ritengono che le loro azioni non possano risultare in una violazione, o forse sono stati indotti a credere che la rete sia impenetrabile. Ma non è così.

E ciò può costarci caro.

In uno studio del 2011 a cura del Ponemon Institute, il costo medio pro capite di un caso di violazione dei dati viene stimato a $194, con un costo medio aziendale pari a 5,5 milioni di dollari. Lo studio indica la negligenza degli utenti come una delle cause principali della violazione dei dati.

La domanda sorge quindi spontanea: possiamo presumere che buon senso e best practice di sicurezza siano sufficienti per mantenere al sicuro azienda e dati?

Anche i siti affidabili possono fungere da host per contenuti malevoli. È quindi ora più importante che mai informare gli utenti. Ciò non implica allarmismi inutili, bensì l'introduzione di strategie di consolidamento con semplici consigli pratici per tenersi lontano dai guai. Con semplici elementi di formazione e promemoria, possiamo mantenere protetti i dati e accertarci che la sicurezza informatica sia una priorità per tutti.

Detto questo, desidero invitarla a sostenere l'implementazione di un nuovo programma di formazione dei dipendenti che tratta l'argomento della sicurezza informatica. Sarà facile da lanciare e da gestire. È possibile attuarlo in maniera semplice e diretta, e ne guadagneremo in termini di produttività e sicurezza della forza lavoro. È un programma gratuito a cura di Sophos: un vendor leader nell'ambito della sicurezza informatica completa.

Spero di poter contare sul suo supporto e attendo l'opportunità di mostrarle degli strumenti di esempio. Nel frattempo, la invito a visualizzare subito un'anteprima della versione on-line del manuale aziendale sulla sicurezza informatica.

Grazie per l'attenzione,
[Firma]