Sophos: protezione sempre più efficace per piccole e medie imprese

marzo 11, 2014 Sophos Press Release

Oxford – 11 marzo 2014 – Sophos presenta un nuovo e ampliato aggiornamento della sua pluripremiata soluzione per l’Unified Threat Management, Sophos UTM. Con più di 100 nuove funzionalità, questa nuova versione metterà l’Advanced Threat Protection (ATP) a disposizione di piccole e medie imprese, che potranno dunque godere dei benefici in precedenza riservati esclusivamente alle aziende di grandi dimensioni.

Sviluppato dai SophosLabs, questo nuovo approccio UTM unisce molteplici tecnologie al fine di identificare rapidamente e isolare client infetti, prevenendo la comunicazione con host di tipo comand and control.

La nuova versione garantisce la protezione da botnet e il sandboxing basato sul cloud per ampliare ulteriormente la protezione multilivello già esistente per Firewall, Web, Email e Endpoint.

Grazie a questa importante novità, Sophos conferma il proprio impegno nei confronti di piccole e medie imprese, mettendo a loro disposizione una protezione avanzata senza la complessità e i costi che vengono abitualmente associati a tali funzionalità.

“Le fasi iniziali di un attacco informatico rischiano di passare inosservate se i sistemi di sicurezza non controllano il traffico in entrata e in uscita. Per aziende con limitate risorse IT, investire tempo e denaro in una soluzione ATP dedicata non è realistico considerando quanto sia complesso e veloce questo tipo di traffico” spiega Chris Kraft, vice president, product management di Sophos. “Ecco quello che abbiamo voluto cambiare: oggi, con pochi semplici click, gli utenti possono avvalersi di una protezione avanzata senza che si renda necessario essere dei grandissimi esperti di sicurezza a tempo pieno”.

Questa nuova release ottimizza ulteriormente la velocità di scansione: i primi dati indicano che le prestazioni ottimizzate del nuovo Sistema di Prevenzione delle Intrusioni (IPS) hanno raddoppiato la velocità in fase di test. I moduli per la protezione Email, Web e Network hanno registrato dei notevoli miglioramenti:

Simplified Email Encryption e DLP - la tecnologia Sophos SPX elimina la necessità di una PKI (Public Key Infrastructure) separata mentre le funzionalità di data loss prevention policy-based possono innescare automaticamente la cifratura

Smarter Web Control – la semplificazione della messa a punto delle policy consente un controllo granulare da parte dell’utente e un web filtering trasparente del traffico https assicura una protezione semplificata

Mobile Access Control – ottimizza la sicurezza WiFi e VPN coniugando Sophos UTM con le funzionalità di Mobile Device Management in Sophos Mobile Control 

Performance Optimized IPS processi intelligenti e gestione dei modelli assicurano velocità di scansione più elevate per bloccare attacchi alla rete e prevenire intrusioni

Botnet/Command and Control Protection Sophos Advanced Threat Protection identifica e blocca la comunicazione di macchine infette con server di tipo command and control

“Il mercato UTM è uno dei più competitivi del comparto sicurezza. Numerose funzionalità e applicazioni sono state aggiunte nel corso degli ultimi anni e stiamo rilevando come le soluzioni riescano a fornire sempre di più una sicurezza efficace e prestazioni ottimizzate” commenta John Grady, Research Manager, Security Products e Services di IDC. “Questa nuova release presentata da Sophos è un ulteriore passo avanti nella semplificazione delle tecnologie complesse. La crittografia di email SPX ne è un esempio perfetto e rappresenta un approccio differenziato rispetto agli altri vendor UTM”.

“Gli studenti sono molto brillanti e trovano sempre il modo di eludere i sistemi di sicurezza; le scuole devono dunque sempre identificare nuovi strumenti per gestire efficacemente gli accessi alla propria rete Web e bloccare i contenuti inappropriati” spiega Bart Wilson, systems support manager di Twotrees Technologies LLC, partner di Sophos. “UTM 9.2 rappresenta indubbiamente un notevole passo avanti per rispondere a queste esigenze. Aggiungendo il traffico https al web filtering in modalità trasparente, Sophos supporterà i propri clienti nel mantenere il controllo dei propri sistemi, soprattutto in considerazione dell’elevato numero di studenti che navigano da dispositivi mobili”.

Per ulteriori informazioni relative a Sophos UTM 9.2 e per approfondire la conoscenza del portafoglio di soluzioni per la sicurezza di Sophos: www.sophos.com/networksecurity.