Il diario di Facebook? Secondo il sondaggio di Sophos non piace agli utenti

gennaio 31, 2012 Sophos Press Release

Milano, 31 gennaio 2012 – Nelle ultime settimane, Facebook ha cambiato look e sta proponendo ai suoi utenti il passaggio a Timeline, una sorta di diario social che racconta la storia di ogni utente attraverso i cambiamenti di status, gli aggiornamenti e le foto caricate.  

Accattivante in teoria, questa novità non sembra essere apprezzata dagli utenti del social network, come emerso da una ricerca svolta da Sophos ( www.sophos.it ): più del 50% degli intervistati dichiara infatti di essere piuttosto contrariato da questo cambiamento nell’interfaccia di Facebook.  

Il diario di Facebook incoraggia gli utenti ad inserire un numero ancor più elevato di informazioni personali che vengono rese più facilmente visibili dagli altri. Ciò ha destato preoccupazioni in quanto aumenterebbe il rischio di furti di identità e stalking sui profili.  

Inoltre, Timeline verrà aggiornato in automatico attraverso le app Facebook e questo renderà visibile a tutti quali sono le ultime canzoni ascoltate su Spotify,  i giornali letti online o i biglietti acquistati online per il cinema, senza che venga richiesto di cliccare il tasto “Mi piace” o “Condividi”.  

La ricerca svolta da Sophos ha coinvolto più di 4.100 persone nel mondo e il 51% ha dichiarato  di essere preoccupato dai cambiamenti apportati da Facebook Timeline. Solo l’8% ha dichiarato di apprezzare il nuovo Diario mentre un altro 8% sostiene che si abituerà a questa nuova interfaccia.  

"Facebook Timeline rappresenterà un brusco risveglio per coloro che erano abituati a condividere tutto troppo liberamente in passato. Nel mio caso, per esempio il nuovo diario di Facebook mi ha portato a rivedere completamente il mio modo di rapportarmi a questo social network fino a decidere di “uccidere” il mio profilo” commenta Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos. "Se non altro, gli utenti di Facebook dovrebbero cogliere questa occasione per rivalutare le loro amicizie in rete e decidere con attenzione cosa condividere. Quest’anno, oltre alle tradizionali pulizie di primavera, sarebbe utile anche ripulire un po’ il proprio account, e verificare di rendere accessibili le nostre informazioni solo a coloro di cui possiamo davvero fidarci. Dopotutto, è evidente che un sito che raccoglie migliaia di informazioni sulle nostre vite, i nostri amori, i nostri gusti, rappresenta una miniera d’oro per i cyber criminali!”  

Per maggiori informazioni e per leggere quanto emerso dalla ricerca svolta da Sophos:  

http://nakedsecurity.sophos.com/2012/01/27/poll-reveals-widespread-concern-over-facebook-timeline