Sophos mette in guardia dalle foto di Gheddafi morto: nascondono un pericoloso malware

ottobre 21, 2011 Sophos Press Release

Milano, 21 ottobre 2011 – Sophos, società leader a livello mondiale nel settore della sicurezza informatica, ha individuato un nuovo pericoloso attacco: dietro alle foto che stanno circolando in queste ore nel Web e che mostrano il rais libico ucciso si nasconde un pericoloso malware.

Nel Regno Unito, alcuni utenti hanno infatti ricevuto un’email che sembra provenire dall’agenzia stampa AFP, contenente alcune immagini del Colonnello ucciso. Questa mail, che agli occhi dell’utente sembra essere inoltrata da un amico è in realtà un attacco che mette a rischio la sicurezza del PC di coloro che la ricevono. Se l’utente apre il file allegato infatti, il malware potrà attaccare ed infettare il PC.

Questo messaggio si presenta con un oggetto come “I: AFP foto news: foto agghiaccianti della morte del dittatore libico Mohammar Gheddafi” e un testo come “Il dittatore libico Gheddafi l’uomo più ricercato al mondo è stato ucciso, come annunciato dai ribelli ieri, 20 ottobre. Il tiranno che ha terrorizzato il suo paese e il resto del mondo nel corso dei 42 anni della sua dittatura è stato messo all’angolo e ucciso dagli insorti a Sirte, dove Gheddafi era nato e dove si trovavano i suoi più fedeli sostenitori”.

Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos, spiega che “la morte del Colonnello Gheddafi è indubbiamente una notizia di straordinario impatto mediatico ed era dunque inevitabile che i cybercriminali ne approfittassero. La curiosità morbosa del pubblico non può infatti resistere all’idea di poter accedere ad immagini esclusive...seppur agghiaccianti. Questo genere di notizie rappresenta per gli hacker una fonte inesauribile di opportunità di attacco ed è dunque fondamentale che gli utenti Internet siano sempre molto prudenti e diffidino di questo tipo di comunicazioni, seppur apparentemente provenienti da fonti affidabili”.

Le soluzioni per la sicurezza di Sophos consentono di implementare strumenti adeguati per la protezione da malware come as Mal/Behav-103.

Per maggiori informazioni su Sophos e sulle soluzioni per la protezione dagli attacchi:

http://nakedsecurity.sophos.com/2011/10/21/malware-attack