Nuovo assetto organizzativo per Sophos Italia

febbraio 10, 2009 Sophos Press Release

Marco Delia

Sophos riorganizza la propria struttura. La società leader a livello mondiale nel settore della sicurezza informatica e nella tecnologia di controllo dell'accesso alla rete (NAC), presenta il nuovo assetto organizzativo che prevede importanti novità per la sede italiana e conferma la sua missione di azienda globale con un forte presidio nei mercati internazionali.

La nuova filosofia gestionale, che è stata realizzata con l'obiettivo di sviluppare un'integrazione internazionale e maggiori sinergie operative nelle attività di business e di supporto, vede l'inserimento dell'Italia nella divisione dei Paesi del Sud Europa che fa riferimento alla Francia. L'headquarter italiano sarà gestito da Marco D'Elia, nel nuovo ruolo di Sales Director con un riporto diretto verso il Managing Director Sud Europa. La nuova organizzazione aziendale di Sophos Italia prevede inoltre la creazione di un Local Management Team che si occuperà delle aree FinanziariaAmministrativa, Technical Support, Sales Engineering, Canale, Marketing e Commerciale.

Il cambiamento organizzativo, che punta al consolidamento del business, ridefinisce gli ambiti di responsabilità del top management ispirandosi ad un'ottica di semplificazione gestionale. In particolare Fabio Buccigrossi si occuperà della definizione e del coordinamento delle operazioni strategiche tese a intensificare il rapporto di Sophos Italia con il canale, oltre a gestire il nuovo "Global Partner Program", il cui lancio in Italia è previsto per ottobre 2009.

"Tra i miei obiettivi principali, il consolidamento del rapporto con i partner di Sophos Italia e la ricerca di nuovi accordi nelle zone scoperte per incrementare le attività a livello capillare. Il mio impegno sarà teso a potenziare le attività commerciali, marketing, di formazione e certificazione del canale, oltre ovviamente a siglare nuove partnership tecnologiche per ampliare ancora di più la nostra offerta. I nostri partner ideali non sono necessariamente dei grandi operatori, ma anche aziende di dimensioni minori che abbiano, però, al loro interno, una struttura organizzativa per le vendite e che dispongano di soluzioni complementari alle nostre", ha commentato Fabio Buccigrossi.