Sophos acquista la statunitense Endforce

gennaio 25, 2007 Sophos Press Release

EndForce

Sophos ha acquisito ENDFORCE, leader nell'applicazione di criteri di sicurezza endpoint e nella tecnologia NAC.

Sophos, società leader a livello mondiale nelle soluzioni integrate per la protezione dalle minacce informatiche, ha annunciato l’acquisizione di Endforce, azienda con sede a Columbus nell’Ohio (USA), specializzata in soluzioni di sicurezza enterprise per endpoint attraverso la tecnologia Network Access Control (NAC). Enterprise NAC di Endforce è la soluzione standalone leader di mercato per il controllo dell’accesso alla rete in ambienti eterogenei e complessi oppure caratterizzati da un numero elevato di utenti. Integrando NAC nella propria offerta, Sophos rafforza così la sua posizione di primo piano nel settore della sicurezza endpoint per ambienti enterprise.

“Gli amministratori di rete vogliono avere la possibilità di scegliere un fornitore di soluzioni NAC, senza correre il rischio di causare malfunzionamenti dei sistemi installati. Sophos è oggi pronta per soddisfare tale esigenza in anticipo rispetto alla concorrenza”, ha dichiarato Steve Munford, CEO di Sophos.

Le soluzioni software di Endforce per il Network Access Control sono utilizzate su alcune delle più complesse reti aziendali internazionali esistenti al mondo. “Implementare il controllo degli accessi su una rete eterogenea è il metodo più pratico ed efficace per rendere sicuro anche ogni singolo endpoint ”, ha affermato Greg Moore, CEO di Endforce.

“Con l’integrazione della tecnologia NAC ci poniamo l’obiettivo di garantire il massimo livello di sicurezza possibile della rete aziendale. Oggi, gli ambienti IT sono sempre più complessi: vi si può accedere da remoto, attraverso numerosi device, così come da altre reti esterne come, per esempio, quelle delle filiali distribuite sul territorio. Grazie a NAC, gli amministratori potranno gestire agevolmente queste complessità e dinamicità secondo gli standard di sicurezza definiti”, ha aggiunto Claudio D. Gast, Country Manager di Sophos Italia.

“Il mercato sta puntando sul controllo dell’accesso alla rete come tecnologia chiave per la sicurezza. Le aziende scelgono il Network Access Control per una maggiore tutela di tutte le modalità di accesso alla rete: cablato, wireless e remoto”, ha dichiarato Robert Whiteley, senior analyst di Forrester.

Con l’acquisizione di Endforce e la conseguente integrazione dei soluzioni NAC, Sophos prosegue l’ampliamento della propria gamma di soluzioni per la sicurezza endpoint: dopo l’introduzione della tecnologia Application Control e della tecnologia HIPS (Host Intrusion Prevention System), la multinazionale britannica ha presentato di recente la nuova web appliance WS1000, la prima soluzione allinone disponibile sul mercato, che riunisce in un singolo dispositivo sicurezza dei contenuti, controllo delle applicazioni e filtro degli URL. La neonata web appliance e la soluzione NAC vanno a completare l’offerta Sophos di soluzioni per la sicurezza e il controllo del desktop, della posta elettronica e del Web.

La sede di Endforce nell’Ohio resterà operativa e il suo staff sarà integrato nella rete mondiale Sophos di ingegneri, sviluppatori, personale commerciale e tecnico. I prodotti Endforce continueranno ad essere sviluppati e commercializzati con il marchio Sophos.