Report di Sophos sulle parole più comunemente nascoste dagli spammer

marzo 23, 2005 Sophos Press Release

Gli esperti dei laboratori di Sophos, azienda leader nella produzione di software antispam e antivirus per le aziende, hanno pubblicato un report sulle parole più comunemente usate dagli spammer nei messaggi pubblicitari, ma non riconosciute come spam dai software antispam.

Lista completa delle parole che gli spammer utilizzano più comunemente (inglese)

'Gli spammer hanno un dilemma,' ha dichiarato Graham Cluley, senior technology consultant in Sophos. 'Vogliono vendere certi prodotti o includere determinate frasi nelle loro e-mail spam, ma sanno anche che molte persone hanno filtri in grado di trovare queste parole e di eliminarle automaticamente. Per questo motivo utilizzano l’'offuscamento' per cercare di nascondere le parole ad un software antispam.'

I ricercatori Sophos hanno scoperto che la maggior parte dello spam – fino all’80%- sfrutta trucchi di offuscamento per cercare di celare le parole, in modo tale che possano eludere i software antispam sul gateway di posta. Questi trucchi possono essere semplici come uno sbaglio deliberato nella computazione di una parola o come l’utilizzo di uno zero al posto della lettera 'o', oppure tanto sofisticati da sfruttare un’e-mail HTML.

Comunque, i software antispam sofisticati possono rilevare lo spam che contiene deliberatamente parole e frasi offuscate e impedirgli di raggiungere le caselle di posta degli utenti. Per esempio, Sophos PureMessage può rilevare più di 5.600.000.000 modi differenti di offuscare la parola 'Viagra' nelle e-mail spam.

I SophosLabs analizzano una lista di parole basata sul livello di frequenza con cui queste vengono usate nelle e-mail spam per determinare quali parole sono state offuscate più comunemente. I SophosLabs stimano che oltre il 30% dello spam ricevuto contenga URL in relazione con messaggi pubblicitari collegati alla salute, come le offerte di medicinali, mentre più del 20% degli URL ricevuti presenti un contenuto offensivo all’interno dei messaggi, e che invece le parole con riferimenti esplicitamente sessuali costituiscano il 14% delle prime 50 presenti nella lista.

'La lista delle parole più comunemente nascoste dagli spammer ai software antivirus rivela che la maggior parte dello spam riguarda temi quali soldi, droga e sesso,' ha affermato Cluley. 'Non è solo essenziale che la gente continui ad aggiornare il proprio software antivirus, ma che impari anche una serie di soluzioni veloci, e soprattutto che resista alla tentazione di acquistare attraverso e-mail spam. Gli spammer sono dei criminali, puri e semplici. Se nessuno rispondesse alle e-mail indesiderate e comprasse i prodotti venduti in questi messaggi, allora lo spam si estinguerebbe come è successo ai dinosauri.'

Graham Cluley è disponibile ad ulteriori commenti al numero di telefono +44 (0) 1235 544114 oppure +44 (0) 7990 552181.