Sophos protegge gli utenti di Mac OS X dagli attacchi dei virus

giugno 23, 2004 Sophos Press Release

Sophos AntiVirus per Mac OS X permette il controllo centralizzato delle reti aziendali

Built for Mac OS X

Sophos, uno dei leader mondiali nella protezione antivirus e antispam per aziende, ha annunciato oggi il lancio di Sophos AntiVirus per Mac OS X, un prodotto ideato per proteggere da tutti i virus conosciuti i computer che utilizzano il sistema operativo Mac 10.2 o superiore.

Ideale per le aziende multinazionali, Sophos AntiVirus per Mac OS X è disponibile in 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, tedesco e giapponese. Il prodotto consente agli utenti di effettuare una scansione su richiesta di file e cartelle. Inoltre la scansione in accesso protegge i computer, rilevando ed eliminando sia i virus creati per Mac, sia quelli non Macintosh. Viene inoltre impedita l'esecuzione di qualsiasi file infetto, assicurando così che il computer resti privo di virus.

Mantenere aggiornata la protezione antivirus è un fattore cruciale e per questo Sophos AntiVirus per Mac OS X consente l'aggiornamento automatico di tutti i desktop, indipendentemente dal fatto che siano collegati alla rete locale oppure ad Internet. Gli utenti remoti possono così mantenere il proprio sistema aggiornato, anche se non sono in grado di accedere alla rete aziendale, scaricando gli aggiornamenti dal sito Web della propria società. Anche i report possono essere spediti a una postazione remota. Sophos AntiVirus utilizza il client SMTP di Mac OS X per inviare i messaggi di allarme, così se un utente non è connesso alla rete, gli avvisi sono messi in coda dal sistema, fino a quando non viene rilevata una connessione, assicurando che nessun messaggio vada perso. Ciò permette anche di mantenere gli amministratori costantemente informati.

A differenza dei prodotti antivirus messi a disposizione dalla concorrenza, Sophos AntiVirus per Mac OS X permette di configurare gli aggiornamenti e le impostazioni dell'antivirus a livello centrale, e di gestire manualmente i file di identità dei virus. Gli amministratori possono creare una directory di installazione centrale e installare il prodotto automaticamente su tutti i Mac connessi alla rete, utilizzando i tool di XServer come Network Install per eseguire aggiornamenti automatici come e quando necessario.

"Nonostante si pensi erroneamente che gli utenti Mac siano risparmiati dalla piaga dei virus informatici, anche i clienti Apple devono prendere sul serio questa minaccia," ha commentato Phil Wood, product manager di Sophos AntiVirus. "L'ultima soluzione antivirus di Sophos permette la protezione di tutti gli utenti Mac, sia che si trovino in ufficio, sia che si connettano da remoto, e consente anche agli sviluppatori di terze parti di incorporare la scansione dei virus nei propri prodotti."

Gli utenti che scelgono di accedere al sistema Unix direttamente su Mac OS X hanno anche la possibilità di utilizzare una versione a riga di comando di Sophos AntiVirus, in modo che gli amministratori possano eseguirla tramite l'utility Mac Terminal.

Il modello migliorato di sicurezza impedisce ai normali utenti di disabilitare il loro software antivirus. È necessario infatti avere diritti di amministratore per poter installare e rimuovere Sophos AntiVirus o per effettuare dei cambiamenti nelle preferenze di sistema, come abilitare e disabilitare InterCheck.

NOTA: È disponibile una protezione antivirus gratuita per i giornalisti. Ulteriori informazioni sulle modalità di accesso a questo servizio.

Ulteriori informazioni: